Modello di DPS semplificato

Come promesso, Studio Mazzolari e Policyonline propongono il proprio Modello / Facsimile di DPS Semplificato, così come indicato dal Garante nel Provvedimento generale 27 novembre 2008.

Ricordiamo che:

  • possono redigere il DPS Semplificato i soggetti pubblici e privati che trattano dati personali unicamente per correnti finalità amministrative e contabili (in particolare presso liberi professionisti, artigiani e piccole e medie imprese);
  • il documento deve essere redatto prima dell’inizio del trattamento;
  • deve essere aggiornato entro il 31 marzo di ogni anno nel caso in cui, nel corso dell’anno solare precedente, siano intervenute modifiche rispetto a quanto dichiarato nel precedente documento.

A tutti buon lavoro.

Facsimile DPS Semplificato – Word

Facsimile DPS semplificato – PDF

This entry was posted in Home page and tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

19 Responses to Modello di DPS semplificato

  1. Pingback: Viaggio nel nuovo DPS semplificato « SMBlog

  2. Francesco says:

    Davvero utile…vi ringrazione

  3. Alessandro says:

    Buongiorno,
    alcune domande semplici e veloci.
    Ringrazio in anticipo per eventuali risposte.
    Chi tratta unicamente dati personali e quindi sceglie di reddarre un DPS semplificato, ha l’obbligo di far applicare data certa esempio timbro postale ?

    Perchè qui sopra avete scritto “il documento deve essere redatto prima dell’inizio del trattamento;”.
    Quindi ad ogni contratto con clienti e fornitori dovrei redarre il DPS semplificato? Se si ogni volta dovrei recarmi in posta per richiedere un timbro ?

    Mille grazie per le Vs risposte.

  4. Buongiorno a lei.

    Rispondo subito alle sue domande:

    > il DPS non deve avere data certa;

    > il DPS è un documento che il titolare è obbligato a redigere ed aggiornare a dimostrazione delle misure minime e idonee adottate per il trattamento dei dati personali; il DPS, pertanto sarà semplicemente soggetto a quanto previsto dall’articolo 2702 del Codice Civile, in materia di efficacia della scrittura privata.

    > La regola 26 dell’allegato B) del Codice Privacy prevede per titolare l’obbligo di riferire, nella relazione accompagnatoria al bilancio di esercizio circa, circa l’avvenuta redazione o aggiornamento del DPS. Pertanto già di per sè questo obbligo può dare una connotazione di data certa al fatto che il DPS sia stato redatto od aggiornato;

    > quando redigere il DPS? Prima dell’inizio del trattamento, non di ogni singolo trattamento. In poche parole: si redige una tantum prima di iniziare l’attività di trattamento dati, e lo si aggiorna entro il 31 marzo di ogni anno successivo.

  5. Alessandro says:

    Buona sera,
    La ringrazio per la pronta risposta.
    Io sono un libero professionista e non eseguo alcuna presentazione di bilancio, sono costretto a richiedere una “vidimazione” differente ?

    Io tratto dati solo per l’emissione delle fatture e i dati di aziende e privati per le richieste informazioni provenienti dal mio sito web.

    Attualmente però sto realizzando alcuni siti web di mia proprietà dove si necessità la registrazione degli utenti con nome, cognome, indirizzo email e dove gli stessi utenti inseriranno fotografie, i luoghi di villeggiatura visitati ed eventuali viaggi futuri.
    Posso ugualmente redarre il DPS semplificato?

    La ringrazio per la gentile attenzione e per le Sue risposte semplici e veloci.

  6. Alessandro says:

    Buona sera,
    se lo ritiene opportuno possiamo sentirci privatamente per email.

  7. Gent. Sig. Alessandro,

    in merito alle sue domande, segnalo quanto segue:

    > DPS semplificato: prima di scegliere il regime di DPS da adottare (esenzione, autocertificazione, DPS semplificato, DPS ordinario) è sempre consigliata un’attenta analisi dei dati trattati e dei trattamenti effettuati.
    > il DPS è la fotografia di ciò che il Titolare fa con tutte le informazioni che riguardano terzi: è di fondamentale importanza aver provveduto a realizzare tutti gli altri dempimenti obbligatori previsti dal Dlgs 196/2003, dall’Allegato B) allo stesso nonchè dai Provvedimenti del Garante. Diversamente, il DPS sarebbe un documento attestante il falso.

    Grazie e buona serata,
    Paolo Mazzolari

  8. Alessandro says:

    L’ho contattata privatamente con una email, spero sia arrivata.

  9. Alessandro says:

    Buongiorno
    gentilmente mi conferma la ricezione della mia email ?
    Grazie.

  10. Alessandro says:

    Buongiorno
    grazie del riscontro. Mi premeva solo sapere se l’aveva ricevuta.
    Grazie e buona giornata

  11. mauri says:

    Siamo una piccola azienda di traslochi con 3 dipendenti (autisti).
    Sino all’anno scorso ci è stato detto che dovevamo presentare il DPS formato normale. Ma consideranto che siamo una micro azienda, che dei clienti (sia privati che aziende) trattiamo solo dati anagrafici (nome, indirizzo, codice fiscale) e senza supporti elettronici, non potremmo optare per il DPS in forma semplificata? e poi è vero che va allegato al bilancio ogni anno? o è sufficiente segnalare che lo si è redatto una volta e non sono

    • SMBlog says:

      Caro lettore,

      stando a quello che mi scrive, senz’altro potete passare al DPS in forma semplificata (se non, addirittura, all’autocertificazione).
      Nota integrativa al bilancio: va sempre indicato che è stato effettuato l’aggiornamento del DPS per l’anno in corso.

      Cordialità,
      Paolo Mazzolari

  12. Maria says:

    Potete per favore spiegarmi bene come funziona??
    Non l’ho mai fatto e non sò da dove iniziare
    Grazie

  13. Massimo says:

    Salve, sono un architetto e nel mio studio non ho dipendenti. I dati che posso trattare riguardano unicamente nome, cognome, cf, data di nascita, residenza del cliente, atti di proprietà, documenti catastali o altra documentazione utile per le pratiche edilizie. Posso optare anche io per il DPS semplificato? Grazie.
    Massimo Prontera

    • SMBlog says:

      Gent. Dr Prontera,

      certamente. Da quello che mi dice può optare anche la l’autocertificazione.

      Buona giornata.

      Il giorno 05/mar/2011, alle ore 11.41,

  14. banana diet says:

    The Japanese Banana diet works well, but honestly
    it is not what helped me lose over 60 pounds safely in just a few months.
    There is no guideline provided as to what you
    can and cannot eat for lunch, dinner, and snacks. For lunch enjoy 3 more bananas and for a
    mid lunch snack have one more banana.

  15. Penney says:

    It tightens skin, especially, around the nose controlling the enlargement of aged pores.
    As a skin protectant, sesame oil attracts
    oil soluble toxins to the surface which can then be
    washed off with mild soap and water. Step 6 – Wash and rinse
    your hair with mild shampoo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *